costituzione italiana bis

Costituzione Italiana: I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili

Non sempre, anzi quasi mai, abbiamo una corretta conoscenza delle leggi e dei diritti che esse garantiscono.

La Nostra amata Costituzione, tanto attuale in questi giorni, ci indica i principi cardine del nostro vivere e convivere civile.

Spesso ci “lamentiamo” della assenza di Responsabilità dei funzionari/dipendenti dello Stato che ci appaiono immuni da tutto

Ma sarà così?

Ci soffermeremo su 2 importanti articoli della Costituzione: il 28 ed il 27

La Nostra Costituzione, art. 28, esprime un principio/concetto molto chiaroI funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

L’affermazione della responsabilità diretta anche dei pubblici dipendenti e funzionari costituisce un’importante garanzia dei diritti del cittadino: ciò spiega la collocazione di questa norma nel titolo dedicato alle libertà civili. In effetti, nessun principio è operante se non viene applicato da chi di fatto è tenuto ad attuarlo, perciò la Costituzione impone ai funzionari pubblici particolari responsabilità e garantisce tutti i cittadini che i danni eventualmente causati da loro vengano comunque risarciti dalle rispettive amministrazioni (Stato, Regione, Provincia, Comune o qualsiasi Ente pubblico). La norma appare particolarmente attuale, soprattutto se si considera che in una società complessa come la nostra l’intervento dello Stato (e la conseguente possibilità di abusi) è sicuramente maggiore che in passato.

L’articolo 27 enuncia un altro principio fondamentale: “La responsabilità penale è personale”.

Quindi, nel caso di responsabilità in capo all’Amministrazione (Stato/Regione/Provincia/Comune etc) ove si ravvisassero estremi di un reato a pagare è…..la persona.

Costituzione Italiana

Articolo 28

I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

Articolo 27

La responsabilità penale è personale.
L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.


Difenderti è un TUO Diritto

Richiedi una Consulenza Gratuita

Chiama il 079/4922439

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>