equitalia stop

Sospendere la riscossione cartelle Equitalia

Se ritieni che la richiesta di pagamento presente nella cartella o nell’avviso non sia dovuta puoi chiedere a Equitalia di sospendere le procedure di riscossione per far verificare all’ente creditore la tua situazione.
Come funziona
Ti basta presentare una dichiarazione per spiegare i motivi per cui ritieni di non dover pagare le somme richieste attraverso Equitalia dall’ente creditore (per esempio dall’Agenzia delle Entrate, Inps, Comuni etc.). Ricevuta l’istanza, Equitalia sospende le procedure e inoltra la richiesta all’ente che deve rispondere per legge.

Se trascorrono 220 giorni dalla richiesta senza che l’ente risponda, quel particolare debito ti sarà comunque annullato e non lo dovrai più pagare. Se invece i documenti inviati non sono idonei, l’ente comunica a Equitalia di riprendere le attività.

Puoi chiedere la sospensione direttamente a Equitalia (Legge di stabilità 2013), ad esempio quando le somme richieste dall’ente creditore, attraverso Equitalia, siano state interessate da:

  • prescrizione o decadenza del credito, prima della formazione del ruolo;
  • provvedimento di sgravio emesso dall’ente creditore;
  • sospensione amministrativa (dell’ente creditore) o giudiziale;
  • sentenza che abbia annullato in tutto o in parte la pretesa dell’ente creditore, emesse in un giudizio al quale il concessionario per la riscossione non ha preso parte;
  • un pagamento effettuato, prima della formazione del ruolo;
  • qualsiasi altra causa di non esigibilità del credito.

Per esempio: ricevi una cartella per una multa non pagata al Comune e invece hai con te la ricevuta del pagamento della multa. In questo caso la richiesta del Comune è palesemente errata e, di conseguenza, lo è anche la cartella di Equitalia. Potresti fare ricorso al giudice o andare al Comune per chiedere l’annullamento del debito. Tuttavia Equitalia andrebbe avanti con le procedure di riscossione perché non sarebbe a conoscenza dell’errore. Se invece ti rivolgi a Equitalia, le procedure sono immediatamente sospese in attesa che il Comune corregga l’errore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>